Riflessione della domenica.

Il gruppo A ha ricevuto l’acqua benedetta; il gruppo B, che non vuol credere alla nuova religione di Stato, no.

Il gruppo A riceve il lasciapassare; il gruppo B ne riceve uno provvisorio solo se si fa tamponare ogni 48 ore.

Il gruppo A e il gruppo B si possono ungere e possono ungere a loro volta in egual misura.

Se il gruppo A si unge e unge, non venendo più tamponato, non si sa (a meno di segni molto evidenti), il gruppo B se si unge sarà riconosciuto e fermato immediatamente, per cui non potrà ungere a sua volta.

Risultato: il gruppo A ungerà indiscriminatamente, senza essere censito e sentendosi salvatore dell’umanità; il gruppo B non potrà far danni ma sarà additato come irresponsabile.

Quando l’unzione si diffonderà, essendo stati tamponati solo quelli del gruppo B, si dirà che NESSUNO è stato trovato unto nel gruppo A (per forza: se non lo controlli non lo saprai mai) ma solo nel gruppo B che, quindi, sarà nuovamente accusato di aver diffuso l’unzione e sarà ritenuto responsabile delle nuove serrate che si stanno già preparando.

Ma io mi domando e vi domando: cui prodest? Perché mettere tutti contro tutti?

Secondo me l’unico motivo è quello di distrarci da altro: manovre politiche ed economiche che ci metteranno in ginocchio, mentre noi siamo intenti a farci la guerra tra poveri, invece di unirci e detronizzare l’oligarchia.

Quando il saggio indica la luna, lo stolto guarda il dito.